Vangelo V Domenica di Quaresima

In quel tempo, le sorelle di Lazzaro mandarono a dire a Gesù: «Signore, ecco, colui che tu ami è malato». All’udire questo, Gesù disse: «Questa malattia non porterà alla morte, ma è per la gloria di Dio, affinché per mezzo di essa il Figlio di Dio venga glorificato». Gesù amava Marta e sua sorella e Lazzaro. Quando sentì che era malato, rimase per due giorni nel luogo dove si trovava. Poi disse ai discepoli: «Andiamo di nuovo in Giudea!».
Quando Gesù arrivò, trovò Lazzaro che già da quattro giorni era nel sepolcro. Marta, come udì che veniva Gesù, gli andò incontro; Maria invece stava seduta in casa. Marta disse a Gesù: «Signore, se tu fossi stato qui, mio fratello non sarebbe morto! Ma anche ora so che qualunque cosa tu chiederai a Dio, Dio te la concederà». Gesù le disse:  …

Bomboniere Solidali

Nasce nella nostra Parrocchia la Bomboniera Solidale.

Da oggi è possibile contribuire al sostentamento delle
Missioni Carmelitane, rendendo ancora più speciali i momenti importanti della
nostra vita.

La Parrocchia, tramite un gruppo di parrocchiani, mette
infatti a disposizione della comunità una nuova possibilità di ricordare la
Prima Comunione, la Cresima o il Matrimonio, diffondendo un messaggio di solidarietà
fra i propri amici e conoscenti.

E’ possibile “confezionare” il ricordo del Sacramento (Comunione, Cresima o Matrimonio che sia) in modo personalizzato, ma quello che colpisce di più in questi casi, è il gesto di solidarietà che si compie con questa scelta.

Vangelo IV Domenica di Quaresima

In quel tempo, Gesù passando vide un uomo cieco dalla nascita; sputò per terra, fece del fango con la saliva, spalmò il fango sugli occhi del cieco e gli disse: «Va’ a lavarti nella piscina di Sìloe», che significa “Inviato”. Quegli andò, si lavò e tornò che ci vedeva. Allora i vicini e quelli che lo avevano visto prima, perché era un mendicante, dicevano: «Non è lui quello che stava seduto a chiedere l’elemosina?». Alcuni dicevano: «È lui»; altri dicevano: «No, ma è uno che gli assomiglia». Ed egli diceva: «Sono io!».
Condussero dai farisei quello che era stato cieco: era un sabato, il giorno in cui Gesù aveva fatto del fango e gli aveva aperto gli occhi. Anche i farisei dunque gli chiesero di nuovo come aveva acquistato la vista. Ed egli disse loro: «Mi ha messo del fango sugli occhi, mi sono lavato e ci vedo». Allora alcuni dei farisei dicevano: «Quest’uomo non viene da Dio, perché non osserva il sabato». …

Cena di Natale 2019

Esperienza unica e inimitabile, a cui sicuramente avete preso parte anche voi, è stata di certo quella della Cena di Natale 2019. Serata fantastica e piena di emozioni quella del 21 Dicembre che ha coinvolto noi  ragazzi, sotto le vesti di camerieri, guidati dall’esperto caposala Fabrizio; i catechisti, che si sono rivelati ottimi organizzatori e chef, e coloro che, hanno sfruttato la grande occasione di passare del tempo qui in parrocchia, allietati da un grande clima di festa e serenità.

Sotto tutti i punti di vista è stato un momento magico che tutti, specialmente noi animatori, difficilmente dimenticheremo: dalla prima riunione, per capire …

Natale alla Stella

Nella nostra parrocchia di Santa Maria della Stella il mese di dicembre pullula di attività nell’attesa gioiosa del Natale e tra i gruppi della catechesi della Comunione c’è grande fermento. Si allestisce la casetta di Babbo Natale, si eseguono attività manuali nel giorno del “laboratorio di Natale”, durante il quale i bambini eseguono un lavoretto che poi, soddisfatti della loro realizzazione, portano a casa. Un piccolo ramo di albero, imbiancato con fiocchi di ovatta, è posto in chiesa, e su di esso vengono legati piccoli disegni colorati di angioletti e campanelle con dietro una preghiera da offrire a Gesù che nasce. E poi tante altre cose, il filmino di Natale, la tombolata durante la quale ogni bambino vince almeno un premio e poi… pizza per tutti!